STELLA GIALLA BRILLIO.jpg

COMPAGNIE UFFICIALI

STELLA GIALLA BRILLIO.jpg

Pierre Byland e Mareike Schnitker, Compagnie Les Fusains [Svizzera] I Lucchettino [Italia] L’Abile Teatro [Italia] Murga Saltimbranco + Frente Murguero Nordico [Italia]


Pierre Byland e Mareike Schnitker

Pierre Byland e Mareike Schnitker

PIERRE BYLAND E MAREIKE SCHNITKER

Compagnie Les Fusains [Svizzera]

Confusion – Regia Pierre Byland e Jaques Lecoq

Due attori, un uomo e una donna, osservano la vita quotidiana e il comportamento della gente e li analizzano.Si divertono a prendere in giro e tutto finisce in... confusion. Lo spettacolo dedicato al suo regista Jacques Lecoq, è un omaggio all'anti-eroe e all'uomo stupido per eccellenza, il Clown. Con questa opera Pierre Byland e Mareike Schnitker compiono una ricerca intorno alle relazioni fra il teatro e la vita. Attraverso l'osservazione diretta del comportamento della gente nella vita di ogni giorno: come si muove, come parla, quali sono i tic e le manie più frequenti, rappresenta l'anima profonda del Clown che sa accettare la sua stupidità e ne fa un tratto saliente del proprio carattere. Finalmente al festival Pierre Byland, una delle figure iconiche del Clown contemporaneo. Attore, regista, maestro, drammaturgo, da sempre immerso nella ricerca pedagogica sul nuovo Clown, ha fondato con Mareike Schnitker il Burlesk Center, dove approfondisce la relazione tra attore e uomo, tra teatro e vita.

I Lucchettino

I Lucchettino

I LUCCHETTINO [Italia]

Deluxe, maghi per una notte. Regia di Paolo Nani 

Lo spettacolo sta per cominciare. La valigia e il cappello del mago sono già in scena. Il pubblico del mago sta entrando, e ci sono persino gli aiutanti del mago, o forse sono le maschere del teatro o i custodi. Insomma c’è proprio tutto, manca solo il mago. E sarebbe un bel guaio se non fosse che le maschere di turno sono Luca e Tino, aka I Lucchettino – già vincitori del Mandrake d’Or di Parigi, l’Oscar della magia – conosciuti in patria per le apparizioni televisive in Zelig Circus, e all’estero per la collaborazione con Arturo Brachetti nelle tournee europee. Diretti da Paolo Nani, tornano sulle scene con uno spettacolo che mischia il linguaggio della commedia dell’arte con la comicità visiva di stampo anglosassone. Costretti a rimpiazzare il mago che non arriva, riusciranno i nostri eroi nell’ardua missione? Probabilmente no, poiché I Lucchettino non sono eroi, ma semmai clown. E come i grandi clown, tutto quello che possono fare è trasformare il fallimento in un incredibile show.

L’Abile Teatro

L’Abile Teatro

L’ABILE TEATRO [Italia]

Mago per Svago

Uno spettacolo teatrale muto tutt’altro che silenzioso. Un ritmo trascinante che nei suoi accenti racchiude i momenti più significativi della storia. Racconta di un mago e del suo spettacolo, ma soprattutto, racconta di un assistente e del suo desiderio di conquistare la scena. La classica magia come la conosciamo, viene così riproposta in una forma inedita: una parodia di sè stessa. L’assistente e il suo ricalcare il “grande mago”, gli imprevisti, gli errori, fino ad un epilogo che ribalta l’intera scena e commuove lo spettatore. L’Abile Teatroprende vita da un progetto artistico di Simon Luca Barboni e Mirco Bruzzesi, la cui formazione inizia nel 2001 con la giocoleria in forma totalmente autonoma, approfondita in seguito in stage intensivi di teatro e mimo tra cui Teatro pirata, Yves Lebreton e Jango Edwards. La Compagnia torna a grande richiesta al festival, dove è arrivata per la prima volta nel 2018 per conquistare Milano, che infatti li ha premiati con l’amatissimo Premio del Pubblico!

Murga Saltimbranco

Murga Saltimbranco

MURGA SALTIMBRANCO + FRENTE MURGUERO NORDICO [Italia]

La Murga è uno spettacolo itinerante d'arte di strada che nasce come forma di protesta includendo varie forme d'arte quali il ballo, la musica (suonata con delle percussioni), il teatro e il canto. In Italia la Murga nasce nel 2001 a Roma, sull'impronta della Murga Porteña di Buenos Aires. Il Frente delle Murgas Nordiche è stato pensato ad un incontro con tutte le Murgas italiane a Roma, in occasione del primo MurgaFest. Dalle parole ai fatti sono passati un paio d'anni ed ora questa rete inizia a prendere forma in maniera concreta. Ad oggi di questa rete fanno parte la Murga Saltinbranco di Vicenza, la Murga Invexeendâ di Genova, la Glamourga di Milano, la Murga di Padova, la Murga Trentinerante di Trento e la Murga Maravèia di Bologna.

La Murga Saltimbranco l’abbiamo conosciuta al festival nel 2013: amore a prima vista!


SPECIAL ARTISTS

STELLA GIALLA BIANCA.jpg

Petit Cabaret 1924 [Italia-Belgio] - Swingari [Italia]  - Pina Polar [Polonia] - Compagnia Omphaloz [Francia-Italia] - Moriss + EXTRA-ordinaire PIC [international group]

Petit Cabaret 1924

Petit Cabaret 1924

PETIT CABARET 1924 [Italia-Belgio]

Petit Cabaret 1924

 Un artista vi attende alla soglia di questo delizioso tendone per condurvi al posto contrassegnato con il vostro nome, in attesa del grande inizio. Un’atmosfera magica, ispirata al buon gusto dei cafè chantants parigini degli anni ’20, costituisce la scenografia per un susseguirsi di sorprese, trasmesse da talentuosi interpreti diplomati presso le migliori accademie di danza e circo contemporaneo in Europa. Acrobati, maghi, giocolieri, ballerini ed equilibristi utilizzano il linguaggio del corpo per creare un’esperienza emozionale coinvolgente e spiritualmente rigenerante.

Circo ospite del festival. L’ingresso è solo con contributo consigliato  

Pina Polar

Pina Polar

PINA POLAR [Polonia]

Into the Wild

Come definire questa artista dalla straripante dose di energia che ogni volta che passa dal festival fa il tutto esaurito? Forse nel modo più semplice e chiaro: è un clown e circus performer. Nata nell'estremo est della Polonia, durante le sue avventure intellettuali alla facoltà di filosofia, ha scoperto l'arte circense che è diventata la sua totale passione. Sempre interessata al lavoro del corpo attraverso l'arte della pantomima, del teatro di danza, del teatro di burattini, è arrivata all'universo dei clown nel 2010 a Berlino, e da allora si esibisce in tutto il mondo, viaggiando da un festival all’altro senza mai smettere di provare e creare nuovi spettacoli, per rendere il mondo un posto migliore. Torna a Milano con il suo cavallo di battaglia, uno degli spettacoli più interattivi e coinvolgenti in programma al festival, a cui davvero non si può mancare. Quella di Pina è una vera e propria terapia di gruppo che ha un solo obiettivo: sconfiggere il grigiume con la potenza del clown! Dimenticavamo di dire che naturalmente si è aggiudicata il Premio Giuria dei Bambini nel 2015.

 
Moriss + Extra-Ordinaire PIC

Moriss + Extra-Ordinaire PIC

 
Swingari

Swingari

SWINGARI (Italia)

Iragniz

Se li ascoltate una volta ve ne innamorerete per sempre. Tecnica sublime, fantasia, energia e la voglia di far scatenare il pubblico, ecco chi sono gli Swingari! Il quartetto, formatosi nel 2014, costruisce il proprio repertorio su tradizioni culturali e musicali espressamente legate al viaggio, alla migrazione, all'esilio, ovvero ebrei e zingari: due popoli accomunati dal nomadismo, dalla profonda religiosità, dalla lotta per la sopravvivenza, ma anche dalla profonda musicalità e dall'innato virtuosismo musicale. In effetti il centro gravitazionale del mondo Swingari è costituito in larga parte dalla musica Klezmer, dal jazz manouche, ma anche dal primo Swing nel quale molti musicisti di origine ebraica, emigrati in America nei primi anni del '900, hanno dato un forte contributo. Sarà poi il sangue emiliano che gli scorre nelle vene, fatto sta che con questa band si balla fino a farsi venire il mal di piedi!

Compagnia Omphaloz

Compagnia Omphaloz

COMPAGNIA OMPHALOZ [Francia-Italia]

Clown Cabaret

Di nuovo in pista - tra acrobazie aeree, la dolcezza del clown e il mimo - una delle Compagnie di nuovo circo più amate dal pubblico del festival. Un concentrato di energia, tecnica e comicità, in uno spettacolo che fa volare la fantasia e sorprende sempre. Saràperché Guillaume e Monica parlano lo stesso linguaggio profondo, un linguaggio che parte dal cuore e dallo spirito, un linguaggio creativo che si esprime, dando vita alla magia. O forse sono le diverse originidei suoi componenti - Monica italiana e Guillaume franco spagnolo - che creano una personalità europea contemporanea. Fatto sta che la storia è la loro relazione, una relazione di coppia: coppia di arte, coppia di clown, coppia di cuore. E così lo spettacolo diviene un autentico slancio di vita e di emozioni.

 

Moriss e EXTRA-ORDINAIRE PIC 

Noi clown, buffoni e acrobati dell'età moderna, crediamo con un po’ di presunzione DI ESSERE POCO ORDINARI e tanto extra perché attraverso il nostro linguaggio - che parla a tutti perché è universale e potente - riusciamo ad essere extra in tante cose e che con Amore, Impegno e Coraggio possiamo rompere le barriere ordinarie e accorciare le distanze che possono sembrare impossibili da superare. Ecco perché Moriss e i PIC vogliono ripartire dalle radici del loro lavoro sociale, iniziato molti anni fa in un piccolo e povero villaggio della Mauritania, ma ricco di bambini pieni di curiosità e voglia di conoscere. Quei bambini ora sono grandi e i loro sogni sono ancora vivi e chi lo sa, forse qualcuno di loro è diventato un ragazzo, e seguendo il sogno ha raggiunto Milano. In questa edizione del festival ‘loro’ diventeranno gli "Extra ordinaire Pic" - ragazzi e ragazze per lo più provenienti da altre parti del mondo, che INSIEME formano il gruppo di assalto giocoso internazionale che usa le tecniche del nuovo circo per rompere i confini dettati dalle paure. Il loro obiettivo sarà quello di trascinare tutte le persone in questa operazione di coinvolgimento e stupore… EXTRA ORDINARIO!


STELLINA PIENA.jpg

JOLLY ARTISTS
Teatro del Fiasco (Italia) - Threepenny (Ungheria-Serbia) - Cie Choeur d'Artichaut (Francia) - Brassatodrum (Italia) - Aquila bianca (Italia) 

Teatro del Fiasco

Teatro del Fiasco

TEATRO DEL FIASCO [Italia]

In occasione…

In occasione del compleanno del Presidente, della Festa Nazionale svizzera e del gemellaggio tra il paese di Cavigliano (Canton Ticino, Svizzera) e la città di Alba (Langhe, Italia), due collaboratori stanno preparando la cerimonia di accoglienza senza lasciare nulla al caso. Il Presidente sta per arrivare… Con la regia di Pierre Byland, assistito da Mareike Schnitker, il duo affronta e studia il comportamento dell’uomo qualunque alle prese con alcuni grandi temi della vita quotidiana. Non sempre la vita va come si spera, e nonostante ciò, anche di fronte alla catastrofe, l’essere umano rimane ottimista, cercando di trovare una via d’uscita. E il clown è testimone.

Flop 2_LOW.jpg

CIE CHOEUR D’ARTICHAUT [Francia]

Flop 

Flop arriva con una valigia. Non cerca di fare nessuna grandiosa prodezza, cerca soltanto di apparire bene e sfuggire alla scena. E’ un clown, un poeta in azione che equipaggiato del suo zaino pieno di vita passata, scioglie le vele cercando di volare lontano, con molto entusiasmo e tantissima fretta, a metà strada tra Buster Keaton senza fiato e con molta meno abilità tecnica di Marcel Marceau. Un essere leggero che cerca sempre il tempo in cui tutto si trasforma, quello dell’infanzia, quello del gioco. 

Aquila Bianca

Aquila Bianca

AQUILA BIANCA (Italia)

La Pace, un’opera perfetta

Sciamano psico-magico, esperto di tarocchi, attore, clown, performer… Difficile definire questo misterioso personaggio. Certamente i suoi spettacoli sorprendono il pubblico di grandi e piccoli grazie alla autentica magia che crea attorno a sé, dove la Natura è la sua principale fonte di ispirazione, attraverso cui ci trasporta in un percorso dalle mille sorprese. Sarà con lui al festival, un assistente molto particolare…

Threepenny

Threepenny

THREEPENNY [Serbia-Ungheria]

The short history of fire

La storia di un uomo e della sua ombra. Con l’invenzione del Fuoco, l’Ombra è diventata una creatura distinguibile, indipendente e viva. Prima era immobile, completamente dipendente dall’uomo e dal sole. Ora grazie al Fuoco, l’Ombra prende vita di notte, quando la luce del giorno non la ostacola, ed è proprio allora che si connette con le altre caratteristiche della notte. Ecco che diviene un essere dell’oscurità, dell’ignoto, delle paure più profonde e dei pensieri che non sono ammessi alla luce del giorno. Però l’ombra non può esistere senza l’uomo: è una parte di lui che potenzia tutto ciò che in lui è misterioso e inspiegabile, e per questo ci attira in modo così affascinante.

Brassatodrum

Brassatodrum

BRASSATODRUM (Italia)

Live Show!! [musica e performance spettacolari]

Il pubblico del Clown Festival lo conosce bene e per questo lo ama: scanzonato e stradaiolo, alle prese con brani di ieri e di oggi insolitamente arrangiati e miscelati, il BrassatoDrum è pronto a far vibrare vetri e pance da qualsiasi piazza, palco o angolo di strada! Le ritmiche (Drum) vengono colorate dai rif e dalle melodie dei fiati (Brass), da qui il sound del “BrassatoDrum” che deriva dalla peculiarità stessa della formazione: qualsiasi pezzo decidano di eseguire avrà “quel suono lì”, caratterizzato dalla ribalderia un po’ sguaiata dei fiati e dal pulsante tiro della sezione ritmica. Ritmi brassati al sapor di bossa, rumba, blues, swing, ska e funky… e se pensi che siano lì solo a suonare, ti sbagli!